A scuola d’impresa - European Business Game

Nel passato anno scolastico 2016/17 la classe 4 C del Liceo scientifico delle scienze applicate ha partecipato al progetto A scuola d’impresa - European Business Game, promosso e finanziato da AUR Agenzia Umbria Ricerche (grazie al Fondo sociale europeo) e organizzato da ECIPA Umbria. 

Si tratta di un percorso formativo basato sulla simulazione di ruoli in cui gli studenti, con il supporto di esperti, assumono le vesti dell’imprenditore e progettano un’impresa partendo da una business idea. Il progetto prevede una competizione a squadre relativa alla ideazione,  progettazione e creazione virtuale di una piccola impresa. La competizione prevede più livelli: locale, regionale, nazionale ed europeo.

 Le aziende simulate dagli studenti-imprenditori della classe, divisi in 4 gruppi, sono state:

- Inteldomus, azienda che offre abitazioni a basso costo fornite di arredamento, comfort e tecnologia domotica.

Easy Warm, che produce uno stendibiancheria termoregolabile che provvede sia all’asciugatura della biancheria appena lavata, sia al suo stiraggio.

The Cutter, chemette sul mercato un macchinario per facilitare e velocizzare il taglio di un prodotto tipico umbro, la torta al testo.

- Beauty Shell, che commercializza una maschera per il viso a base di avocado e mucopolisaccaride di lumaca o più semplicemente “bava di lumaca”.

 Il gruppo degli “imprenditori” di The Cutter (Lorenzo Stramaccioni, Leonardo Fioretti, Rares Raclau Mihail, Mattia Pelliccia, Tommaso Vagnetti, Alberto Marcucci) ha ottenuto il secondo piazzamento alla fase nazionale tenutasi nella sede CNA di Ravenna, vincendo un viaggio premio a Bruxelles, dal 10 al 14 ottobre 2017.

 Durante tale “viaggio di lavoro” i nostri giovani imprenditori, accompagnati dal tutor per l’Alternanza scuola-lavoro, prof. Claudio Chianella, sono stati accolti dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e dall’assessore all’istruzione, Antonio Bartolini, nella sede di Bruxelles della Regione ed hanno partecipato ad incontri con funzionari della Commissione europea e visitato la sede del Parlamento europeo.

European Business Game si è  rivelata un’ottima esperienza di Alternanza scuola-lavoro che ha permesso di sviluppare alcune “Competenze chiave per l’apprendimento permanente del Parlamento Europeo e del Consiglio”, ovvero quelle “di cui tutti hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione”. Tra le 8 “Competenze europee” per un’educazione permanente indicate dal Parlamento Europeo, quella più caratterizzante del progetto EBG è legata allo “spirito di iniziativa e imprenditorialità”, un obiettivo spesso trascurato nelle scuole italiane e in particolare nei licei.

Link ad articoli usciti di recente su Umbria22 e Tuttoggi.info:

Studenti di Perugia e Foligno a Bruxelles coi progetti d’impresa creativa

Studenti umbri a Bruxelles: «Al di là della vittoria abbiamo imparato a fare impresa»

La scuola fa impresa, cosmetici dalle vinacce e un cutter per la torta al testo | Il viaggio premio a Bruxelles degli studenti vincitori

 


Pubblicata il 18 ottobre 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.